Terza vittoria consecutiva per i biancoblù su altrettanti match disputati in questa stagione. Vittoria sofferta, sudata e forse non troppo meritata per i ragazzi di coach Bouchlas che però portano a casa due punti fondamentali per il proseguio del campionato.

Primo quarto iniziato subito sottotono, enorme fatica a giocare assieme in attacco (i punti arrivano più da prodezze personali che da soluzioni collettive) e difesa non sempre pronta ad arginare l'offensiva dei giuliani specie sotto le plance. Il primo parziale recita 14-13 per gli ospiti.

Musica che non cambia anche nel secondo periodo. Tutti gli effettivi a disposizione del coach entrano in campo, senza però trovare la giusta chimica per svoltare a proprio favore la partita. PB che resta aggrappata allo Starenergy grazie a due triple di Del Sal (che concluderà il match con 6 centri dall'arco su 12 tentativi dall'arco dei 6-75) e le iniziative di "Mex" Decolli. Triestini che vanno al riposo lungo avanti di 6 lunghezze, il tabellone recita 27-33.

Al rientro dagli spogliatoi s'intravedono segnali di ripresa per i padroni di casa, il pallone inizia a girare in maniera più fluida in attacco e in difesa le cose funzionano meglio, con soli 9 punti concessi. Entra in partita anche Nicassio che lotta a rimbalzo (ne tirerà giù complessivamente 14, che gli varranno una doppia-doppia) e trova canestri importanti. Si arriva al (presunto) ultimo giro di giostra con la PB avanti di un punto, 43-42.

Ultimo quarto che rimane all'insegna dell'equilibrio con, però, sempre gli ospiti avanti e i biancoblù ad inseguire. Bertossa trova 4 punti importanti su penetrazione, Del Sal infila ancora dalla lunga e si arriva all'ultima azione degli ospiti sul +3 PB. Partita chiusa? Niente da fare, un gioco da 3 punti porta la sfida in parità (62-62) e Del Sal non trova il canestro decisivo allo scadere nell'ultima azione dei tempi regolamentari. 

Nel supplementare la stanchezza s'inizia a far sentire a i canestri da entrambe le parti sono, il più, frutto di errori difensivi. Starenergy che continua a comandare nel punteggio - sempre con minimi scarti - e si arriva all'azione finale PB con il tabellone che dice 68-71 con 2.9 secondi da giocare. I giuliani non spendono il fallo e il "Messicano" li punisce con la bomba del pareggio allo scadere! Secondo supplementare.

Qui i padroni di casa trascinati dall'entusiasmo decidono finalmente che i due punti saranno loro. "Magic Mike" Pecchiari sale in cattedra e segna 5 punti decisivi coadiuvato dalla grande energia difensiva messa da Tommaso Corà (molto buona la sua prova complessiva). Il match si chiude sull'82-76 e la terza W dell'anno.

Prossimo appuntamento sabato 17/11 alle ore 18 ad Aurisina per la sfida con il Sokol.