Sabato sera la PB era ospite dell'Intermuggia, capolista assieme alla Virtus TS, ed i biancoblù si sono presentati con la rosa - già corta di suo - decimata da infortuni vari. Le premesse erano poco incoraggianti, con i biancoblù reduci da tre sconfitte in quattro partite e per giunta col contingente ridotto, in casa della capolista. Invece la prova dei superstiti è stata più che convincente, anche se nel finale è uscita la forza della squadra di casa - anch'essa a rotazioni ridotte - che finora non ha mai perso, e dunque un altro referto giallo si infila nell'archivio bisiaco di questa stagione.

Pronti via e la PB non dimostra alcun timore referenziale, gli ospiti sono concentrati, agressivi il giusto ed approfittano dell'avvio molle dei padroni di casa volando in un amen sull'11-2. Vantaggio che i biancoblù riescono a mantenere ancora per qualche minuto, prima che i muggesani prendano le misure della difesa ospite e comincino ad infilare qualche canestro in più. Seppur ridotto, la PB mantiene comunque il vantaggio e sarà così per tutti i primi due quarti, in attacco la PB trova buone soluzioni specialmente nel pitturato tra il contributo di Sgubin e Nogherotto e le incursioni degli esterni. Il tasto dolente sono le seconde occasioni concesse ai neri, che ringraziano e approfittano tenendosi a contatto e recuperando qualche punto qua e là. Si arriva al riposo coi bisiachi ancora davanti.

Nel terzo quarto si alza l'aggressività dei muggesani, i bisiachi soffrono un pò e faticano ora a costruire tiri puliti, però con la voglia e la grinta qualche canestro ne esce comunque e in difesa si tiene ancora botta, continuano ad essere troppi i rimbalzi concessi all'attacco ma tutto sommato la PB trova sempre la quadra e, tolto qualche cambio di fronte, continua a mantenersi in vantaggio. E sulla falsa riga, con qualche ribaltamento sul tabellone, la partita prosegue anche nell'ultimo periodo, Muggia prova a scappare una prima volta infilando un paio di tiri pesanti, che fin qui erano mancati alla truppa casalinga, ma i bisiachi non si demoralizzano, reagiscono forse per la prima volta in stagione davanti ad un momento di difficoltà seria e ricuciono subito lo strappo arrivando appaiati agli ultimi quattro minuti.

A questo punto però arriva la seconda spallata, quella decisiva, dei padroni di casa. E' ancora il tiro pesante a scavare il solco e a questo punto alla PB comincia a mancare la forza di reagire, con le rotazioni ridotte i blu esauriscono la benzina e viene a mancare l'aggressività che li aveva tenuti in partita fino a qualche istante prima. Muggia scappa definitivamente, scava un solco fin troppo profondo per quel che si è visto in campo (ingeneroso il -15 finale, ma gli ospiti a questo punto hanno mollato definitivamente) e continua a marciare imbattuta, mentre la PB non riesce a smuovere quel 2 dalla casella dei punti in classifica.

Fondamentale in questo senso il doppio confronto in settimana contro Athletismo e Sokol, due delle squadre appaiate alla PB in classifica, per cercare di portare a casa, oltre ai punti, un pò di morale e qualche sorriso in più.